Deprecated: mysql_pconnect(): The mysql extension is deprecated and will be removed in the future: use mysqli or PDO instead in D:\inetpub\webs\dynamicardit\Connections\cn_conn.php on line 9
Stampa e colore sulle card | Dynamicard FAQ
Warriors Bologna
ISO 9001:2008


facebook

  • COSA SIGNIFICANO LE SIGLE CMYK, RGB ?
    • La stampa di colori ed immagini fotografiche è data dalla combinazione dei colori primari con differenti luminosità degli stessi - Lo standard CMYK: (C) ciano, (M) magenta, (Y) giallo, (K) nero (quadricromia) è utilizzato soprattutto in ambito tipografico, mentre lo standard RGB: (R)rosso, (G)verde, (B)blue è utilizzato per rappresentare i colori sui monitor e sugli schermi televisivi.
  • COSA SONO I COLORI 4/0, 4/1, 4/4 ?
    • Indica la quantità di colori impiegati per stampare una card - Una card 4/1 è stampata in quadricromia su un lato e con un solo colore sull’ altro, mentre una card 4/4 è stampata in quadricromia su entrambi i lati - Infine 4/0 è stampata solo su un lato in quadricromia.
  • COSA SONO I COLORI PANTONE ?
    • I colori pantone costituiscono uno standard riconosciuto a livello internazionale e vengono fedelmente riprodotti su carta grazie ad un codice speciale – La stampa su plastica e’ molto più complicata a causa di un punto di bianco che varia da materiale a materiale ed al fatto che la plastica non assorbe l’inchiostro ma lo mantiene in superficie - Non e’ possibile riprodurre un colore Pantone mediante stampa in quadricromia, il risultato e’ sempre di almeno un 20-30% lontano dal colore richiesto – Con le nostre macchine digitali e’ possibile invece ottenere ottimi risultati (circa 90%) utilizzando software dedicati e stampa digitale in esacromia
  • CHE DIFFERENZA C’E’ FRA QUADRICROMIA E COLORI PANTONE?
    • Con le tecniche di stampa tradizionali non e’ possibile riprodurre un colore Pantone mediante stampa in quadricromia, il risultato e’ sempre di almeno un 20-30% lontano dal colore richiesto – La nostra tecnologia permette invece di ottenere risultati molto più precisi (circa 90%) grazie al’uso di software dedicati e stampa digitale in esacromia